Gli eventi nel Piceno
Sartoria e merletto a tombolo

La lavorazione della lana ha avuto nel Piceno notevole rilevanza. Il periodo più florido si registra tra Medioevo e Seicento, principalmente ad Ascoli Piceno e Fermo, ai quali in seguito si aggiunge Amandola, importante centro dei Sibillini.

Anche la lavorazione della seta è attività di tradizione secolare nel Piceno. Ad Ascoli, a partire dal Quattrocento, si coltivano i gelsi per la produzione della seta. La massima fioritura di questa attività si ha nel Piceno tra Ottocento e Novecento.

Ogni famiglia contadina ha il suo telaio per la tessitura casalinga, per la produzione di ogni genere di tessuto. Nel Novecento la lavorazione artigianale dei tessuti si trasforma progressivamente fino a diventare industria. L’attività di tessitura artigianale resiste ancora in alcune aree dell’entroterra piceno, soprattutto per quanto concerne la lana.

Il merletto a tombolo è il prodotto manifatturiero più rappresentativo dell’antico centro piceno di Offida: la presenza di questo tipo di lavorazione a Offida, ancora oggi viva e contemporanea nel gusto e nel design, risale alla fine del XV secolo.