Gli eventi nel Piceno
Mosaico, vetro e travertino

Nelle Marche ogni museo archeologico conserva frammenti di mosaico rinvenuti nel territorio: molti gli esemplari nei centri di Ascoli Piceno, Fermo, Falerone e Grottammare. Stupendi i mosaici pavimentali del duomo di Pesaro e di S. Maria della Piazza ad Ancona.

La nuova stagione del mosaico è caratterizzata da innovativi campi d’applicazione, nell’oggettistica, nel rivestimento del mobile, nella decorazione d’interni. Il rifiorire della tecnica musiva determina il costituirsi di laboratori artistici, specialmente ad Ascoli Piceno, Grottammare e S. Elpidio a Mare.

Il vetro non ha una tradizione fortemente radicata sul territorio, tuttavia la crescente richiesta di creazioni artigianali in vetro, soprattutto in relazione ad oggettistica e vetrate Liberty, sta determinando una diffusione di tale lavorazione in ambito regionale. Le creazioni artistiche in vetro rappresentano un punto d’incontro tra artigianato tradizionale, complemento d’arredo e design.

Il travertino è presente in grandi quantità nell’alta valle del Tronto, soprattutto tra Ascoli Piceno e Acquasanta Terme. Il travertino caratterizza gli edifici ascolani, conferendo alla città un aspetto unico e particolare. Oggi è principalmente impiegato in rivestimenti e pavimentazioni d’interni. La pietra ascolana, solida ma docile allo scalpello, si presta a varie applicazioni, dagli elementi di arredamento, come camini e panche, all’oggettistica.